ilpadiglioneitalia.com italianvisualart.com

Italian Contemporary Art Gallery

ANNA FERRETTI


BIOGRAFIA

 Anna Ferretti

Short Biography

Since years taking care of art, Organizing workshps for new generations. She has participated in group and solo exhibitions. The latest exploration work's is painting on silk. Elegant, refined, able to carry in magic worlds and landscape sacred, liquid, with colage textile and gold leaf, that highlight the origin of master goldsmith.

Biografia

È nata a Pisa il 06 gennaio 1960 e vive a Capannoli. Si laurea all'Accademia delle Belle Arti di Firenze in scultura con il massimo dei voti. Insegna dal 1987 materie artistiche nella provincia di Pisa e dal 2001è Docente di Disegno e Storia dell’Arte all’Istituto Superiore “XXVAprile” liceo Scientifico di Pontedera. Si è sempre interessata all’Arte e ha partecipato a varie mostre collettive e personali anche come scultrice orafa. Dal 2005 al 2015 in particolare, progetta e coordina i “laboratori di Espressione Creativa: Arte contemporanea nelle Scuole Superiori di Pontedera, contro la dispersione scolastica, favorendo l’inserimento dei questa nella Scuola, realizzando laboratori multimediali con artisti di chiara fama. Con il sostegno della Fondazione Piaggio, Progetto educativo di area della Valdera- Provincia di Pisa, Regione Toscana, e Assessorato alla Cultura del comune di Pontedera, che ha visto la realizzazione di percorsi culturali di qualità con la partecipazione di artisti come Lorenzo Pezzatini, Stefano Tonelli, Paolo Grigò, Nado Canuti, Ugo Nespolo, Simon Benetton, Gianpaolo Talani, giuliano Ghelli, Ali Hassoun, Ozmo, Daria Palotti, Francesco Barbieri, Aleandro Roncarà. Esperienze documentate e pubblicate nella collana “diritto all’arte” edizione Morgana Firenze.

 

ESPERIENZE ARTISTICHE

STILE

STATEMENTS

Nota critica del professor Ilario Luperini

L'intensa libertà creativa di Anna Ferretti

Forte di valente maestria e conoscenza dei materiali e delle tecniche, unite a una cultura figurativa non indifferente, Anna Ferretti affronta in questo ciclo il tema delle ”tende”.

Sia nelle opere incorniciate che in quelle libere, colpisce l'equilibrio nella gestione dello spazio pittorico. Un equilibrio non alla ricerca di soluzioni armoniche, ma in continua tensione dinamica. Le immagini, i segni che percorrono le superfici incrementano  il senso di intensità emotiva, la passione creativa, l'amore dell'artista per suo lavoro. Quando, ormai molti anni fa, ebbi a scrivere sul suo raffinato lavoro di orafa, sottolineai la sua gentile sensibilità espressiva. Ora mi pare che il suo mondo si sia arricchito di una visione più chiara dei difficili rapporti tra  creatività  e  concretezza, spesso negativa, della realtà quotidiana. Cosa celano quelle tende che già di per sé presuppongono un'interiorità profonda e complessa? Le varianti cromatiche che agitano la iuta, la seta, le sfoglie d'oro e d'argento non hanno niente di decorativo. Mostrano, invece, una gestualità espressiva frutto non di puro e semplice istinto, ma di un appassionato risultato di una ricerca interiore che segue percorsi contrastati. Il felice contrappunto tra primi piani e sfondi, l'intenso spessore prospettico, il prorompente plasticismo  che emanano dalle sue composizioni ci danno il senso di un’artista in continua evoluzione, ricca di idee e capace di integrare mirabilmente pensieri, emozioni, suggestioni. La sua fertile attività di insegnante, la sua sperimentata sapienza artigianale, il suo elevato livello di emotività trovano adeguata ed efficace soluzione in convincenti lavori di indubbio spessore estetico.

Ilario Luperini

MOSTRE

Mostre personali e collettive:

  • Dal 1983 e 1984 mostra città di Viareggio, premio internazionale di pittura, grafica, scultura. Premio speciale.
  • 1986 mostra per il Premio Senigallia “Il cronista dell’anno: il labirinto del colore.”
  • 1986 comune di Montecarotto, museo della mail art, opera giacente ex libro pacis.
  • 1989 mostra, comune di Calci “Della forma e della materia”.
  • 1989/90 esposizione alla galleria arte contemporanea Peccolo di Livorno e Kent di Firenze. 
  • 2009/14 esposizione concorso “Franco Nannicini” villa Baciocchi, Capannoli.
  • 2015 mostra d’arte di autori toscani – Festival dell’arte scandinava- Crespina-Lorenzana
  • 2015 mostra d’arte, “Settimane Italiane” Galleria Art Gallery Quirinius, Koping, Stoccolma (Svezia).
  • 2018 mostra d’arte “The Art of Nature, omaggio a Joseph Beuys” Queen Art Studio Gallery, Padova.

 Pubblicazioni - Contributi:

  •  2004 - Mannucci, Cerrai, Caputo: “Condivisioni: spazi virtuali per didattiche reali”; ed. Tagete, Pontedera.
  • 2005 - Lorenzo Pezzatini “Forse immagini l’Oggetto” Collana Diritto all’Arte, ed. Morgana, Firenze.
  • 2007 - Stefano Tonelli “Presi per Mano”; Collana Diritto all’Arte, ed. Morgana, Firenze.
  • 2008 - Officina Canuti “L’Arista e il territorio”, “L’Artista e la scuola”; ed. Morgana, Firenze.
  • 2009 - Simon Benetton “Fuoco, ferro, forza, forma”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2009 - Centro Studi e Docum. Andrea Da Pontedera “Bollettino”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2010- Ugo Nespolo “Laboratorio senza segreti”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2011- Giuliano Ghelli “La fabbrica della Fantasia”; ed. Bandecc;hi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2012 - Bottega Talani “Viaggio nell’affresco”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2013 - Ali Hassoun “Nobody said it was easy”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2014 - Scart Art “Riciclati ad Arte”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2009/2010/2011/2013 - “Fare FORM@ZIONE” rivista sulle esperienze di innovazione nella suola e nelle agenzie formative territoriali della Valdera; ed. Tagete, Pontedera.
  • 2010 - Fondazione Piaggio “Quaderni 2010”; ed. Carlo Cambi, Pontedera;
  • 2011/2012 - Fondazione Piaggio “Quaderni” 2011-2012; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  • 2015 - Ozmo “Street Art con Ozmo appunti visivi di ragazzi oltre il muro”; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  •  2016 - Daria Palotti “Una storia intorno alle storie”; ed. Grafica Pisana, Pisa.
  • 2017 - Francesco Barbieri - “La città industriale immaginata”, Cantieri d’Arte 2017; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.
  •  2018 Aleandro Roncarà “Centomani una città per tutti”, Cantieri d’Arte 2018; ed. Bandecchi e Vivaldi, Pontedera.

More documents
Nessun allegato

TUTTI GLI ARTISTI



INDIETRO - BACK
Artisti ... Opere